Facebook: come usarlo in ambiente android.





Facebook è una piattaforma in cui pubblicare contenuti, testuali o per immagini, creare gruppi di persone con interessi similari, ritrovare vecchi compagni di scuola persi da anni di vista.
Ormai da tempo stabilmente questo Social è accessibile in ambiente android. Si raccomanda di usare prudenza nel concedere l’amicizia e nel interagire con persone non note nel mondo reale.
L’applicazione per i telefonini di Facebook appare soggetta a molti mutamenti che non è possibile seguire. Si prega pertanto di  prendere queste indicazioni, necessariamente generiche, come suggerimenti che potrebbero non essere più validi in conseguenza di nuovi aggiornamenti.
Orientiamo il telefono con la porta di caricamento rivolta verso il nostro stomaco. La pagina iniziale si compone di una metaforica linea orizzontale di bottoni colocati in alto. Attualmente, ormai da tempo, le opzioni della pagina iniziale sono6.
Aperta la applicazione troviamo come selezionata automaticamente:
sezione notizie. Contiene le notizie dei nostri amici, nuovi contenuti da loro pubblicati, eventuali reazioni a nostri contenuti. La seconda opzione è:
amici. Contiene tra l’altro le nuove richieste di amicizia, cioè persone che vogliono entrare in contatto con noi. Queste richieste possono essere accettate o rifiutate con appositi pulsanti.
La terza sezione è:
gruppi. Sono qui raccolti i gruppi di cui facciamo parte. I gruppi, come detto, sono insieme di persone accomunate da un certo interesse e, come per le conversazioni con singoli utenti, così anche per i gruppi, si possono pubblicare scritti, immagini video che sono leggibili da tutti i membri di quel gruppo. Per entrare in un gruppo si deve essere approvati dai suoi amministratori. In genere nei gruppi seri, vengono poste domande per assicurarsi che accedano solo persone realmente interessate a quella tematica. Esistono varie  tipologie di gruppi che aggregano gli abitanti di un paese, gli appassionati del greco, le persone non vedenti. Anche questo sito ha un gruppo che pubblica i suoi contenuti. Uno degli elementi di questa sezione appare l’elevato tasso di interattività possibile tra i membri.
La quarta sezione è:
pagine. Una pagina, appartenente ad un azioenda o ad una persona, contiene testi immagini o video da lei pubblicati. Si possono inviare messaggi ad una pagina facebook che, a sua volta, può rispondere.La quinta sezione è:
notifiche. Riporta i nuovi eventi dei nostri amici, i loro compleanni, se disponibili ecc.L’ultima sezione è:
menu.
Contiene le impostazioni dell’applicazione, del profilo o di eventuali pagine gestite. I collegamenti alle applicazioni che usiamo maggiormente.
Non potendo spiegare dettagliatamente tutte le sezioni per motivi di tempo e anche per i  molti cambiamenti cui in tempi brevi vanno in contro, ci limiteremo a illustrare le principali operazioni.
Vediamo come si pubblica un contenuto. Per pubblicare un contenuto testuale premere, immediatamente sotto alla linea immaginaria di pulsanti descritti, il bottone: crea un post su facebook.Aprire la casella di modifica:
a cosa stai pensando. Digitare il contenuto e premere il pulsante pubblica, questo pulsante a volte varia con la dicitura: condividi. Ricordiamo che per casella di modifica si intende un campo editabule.
Vediamo ora come si interagisce con un contenuto di un nostro amico.
Se vogliamo esprimere apprezzamento per un contenuto di un nostro amico, immediatamente sotto allo stesso premiamo: mi piace. Il nostro amico vedrà a sua volta che abbiamo apprezzato quanto ha messo. Sempre in alto la casella di modifica: cerca. Ci consente, scrivendone il nome, di cercare una persona o un contenuto.
Naturalmente non disponendo della possibilità di guardare la foto, almeno per i ciechi assoluti, possiamo far leva sulle informazioni del profilo che ciascuno può inserire facoltativamente.

Alessio Conti

Commenti

Post popolari in questo blog

Discriminazioni sul web: Ma se non ci vedi come fai a scrivere?

#FlashNews, aggiornamento Watch OS 5.2, introduzione ECG in Italia

CALIBRARaE LA BATTERIA DEL VOSTRO MELAFONINO E ALLUNGARNE LA DURATA