Tastiera Google: un modo rapido ed efficiente per immettere testo.


Di Alessio Conti.

La tastiera Google, disponibile su Play Store e configurabile come predefinita in tutti i telefoni da: 
lingua e inserimento, rappresenta una modalità efficiente e rapida per immettere testo in ambiente Android , soprattutto se si usano i suggerimenti ortografici che appaiono in modalità predefinita immediatamente sopra alla parte letteraria mentre si scrive.
Oltre alla tastiera letteraria propriamente intesa, abbiamo una tastiera denominata: simboli che contiene i numeri ed alcuni segni di punteggiatura, ed una tastiera dedicata alle faccine. Questa struttura stratificata semplifica l’uso e appare totalmente vocalizzata sempre, sia in fase di perlustrazione, sia in fase di immissione del carattere o della faccina. Questi due pulsanti si trovano nella parte inferiore della tastiera, vicini alla barra dello spazio e tra loro allineati. Molto interessante anche il pulsante che si trova nella parte superiore:  altre funzioni. Questo bottone consente di accedere a funzionalità aggiuntive della tastiera tra cui ricordiamo:
Modifica del testo.
Consente di spostare il cursore al inizio od alla fine del testo, qualora l’editor sia pieno. Permette anche di selezionare ed eliminare testo.
Impostazioni:
permette di accedere alle impostazioni della tastiera sulle quali torneremo in seguito.
Funzione:
modalità con una sola mano. Consente di usare la tastiera con una sola mano.
Funzione:
traduzione. Consente di tradurre il testo in altre lingue.
Sempre sopra alla tastiera letteraria, vicino alla sezione sulle altre funzioni, troviamo  il pulsante:
appunti che consente di prendere appunti veloci incollandoli poi nella casella di modifica del testo.
Sempre da un pulsante appare possibile avviare la dettatura vocale. Recentemente però sono stati denunciati problemi con questa funzione nel senzo che questo pulsante tende a sparire al mutare di ogni impostazione. Si spera che questa difficoltà venga superata perché complessivamente la tastiera appare molto accessibile.
Proviamo  a getttare un rapido sguardo alle impostazioni cui si accede , come detto da:
altre funzioni.
Partendo dall’alto troviamo:
lingue. Preconfigurato sulla lingua di sistema contiene in basso il pulsante:
aggiungi tastiera che consente di aggiungere altri idiomi.
La lingua di sistema è configurata automaticamente con il numero 1 le lingue eventualmente aggiunte con cifre successive.
L’impostazione preferenze consente di mutare alcuni settaggi ed è prevalentemente strutturata con caselle di controllo cio cioè con interruttori spenti o accesi. Si consiglia per utenti non esperti  di non modificare le impostazioni predefinite.
Vediamo i principali settaggi:
Tasto input vocale onn. Impostazione predefinita che abilita la dettatura vocale facendo comparire apposito bottone.
Tastiera dei numeri on. Casella di controllo attiva che mostra sopra alla tastiera letteraria i numeri da uno a nove e il numero zero.
Modalità con una sola mano. Originariamente non attiva.
Suono tasti. Emette suoni in fase di perlustrazione della tastiera originariamente non attiva.
L’impostazione correzione testi appare molto importante. Generalmente giudicandola fastidiosa le persone la disabilitano privandosi così dei non pochi vantaggi che offre, non ultimo dei quali quello di immettere testo in modo rapido e corretto.
La casella di controllo:
mostra barra dei suggerimenti , originariamente attiva, mostra in fase di digitazione  alcune parole che il sistema suggerisce come corrette o probabili, rispetto a quella che si sta scrivendo. Colpire la parola che si vuole sia immessa. I termini si trovano allineati nella parte superiore della tastiera. Qualora il sistema immetta un termine non voluto premere spazio indietro per ripristinare la grafia originaria.
Casella:
suggerimenti parola successiva attiva. Usa la parola precedente per suggerire la successiva. Si consiglia di non disattivare.
Casella:
blocca parole offensive. Al interno dei suggerimenti non propone termini offensivi, presenti nel vocabolario, attiva in origine si consiglia di non disattivare.
Casella:
suggerisci contatti. Usa anche le informazioni dei contatti per i suggerimenti, attiva si consiglia di non disattivare in modo che siano suggeriti anche i cogniomi dei nostri contatti.
Casella perosnalizzazione:
adatta i suggerimenti forniti dal sistema al tuo modo di usare la tastiera suggerendoti per prme le parole  che tendi a adoperare maggiormente. Questa casella, originariamente attiva non va disattivata.
 Casella: maiuscole automatiche. Inserisce la lettera maiuscola per la prima parola di ogni frase, casella attiva che si consiglia di non disattivare.
Casella:
doppio spazio per punto. Originariamente non attiva. Inserisce un punto fermo toccando due volte lo spazio.

  Ci sembra di aver offerto un panorama certo non esaustivo ma comunque sufficiente per introdurre l’utente ad un uso di questa tastiera molto comoda ed accessibile.

Commenti

Post popolari in questo blog

Discriminazioni sul web: Ma se non ci vedi come fai a scrivere?

#FlashNews, aggiornamento Watch OS 5.2, introduzione ECG in Italia

CALIBRARaE LA BATTERIA DEL VOSTRO MELAFONINO E ALLUNGARNE LA DURATA