Cerca nel sito

giovedì 30 aprile 2020

I GIOCHI PER VEDENTI, GIOCABILI DAGLI IPOVEDENTI



Una ragazza che gioca con lo smartphone
In questo articolo analizzeremo i giochi più famosi, che per un contrasto elevato, o per altri trucchi, possono essere fruiti da persone ipovedenti, e alcuni persino da non vedenti.
Parlerò nello specifico di 3 giochi per telefono molto famosi, e alla fine ne vedremo altri che sono veramente difficoltosi per disabili visivi.
Prima di iniziare mi pare corretto specificare la mia condizione visiva, per fare un confronto per voi: io sono un cieco parziale, con un ventesimo a destra, e una percezione luce a sinistra, e un campo visivo del 50%; infine credo necessario specificare che io sono abbituato a giocare con un iPad pro 11, per cui giocare con uno smartphone potrebbe mutare l'esperienza.
Vi ho svelato le mie info visive perché queste considerazioni saranno basate dalla mia esperienza; a seconda della vostra condizione ovviamente potrebbe cambiare la possibilità di giocare.
Incominciamo con i titoli!


CALL OF BEAUTY MOBILE


Il primo gioco è CALL OF BEAUTY MOBILE.
Questo gioco relativamente recente è totalmente visivo, ma grazie a facilitazioni che permette, in realtà destinate a ragazzi che ci devono prendere la mano, possono essere sfruttati da noi per avere almeno una possibilità.
In CALL OF BEAUTY MOBILE esistono due modalità di fuoco: quello automatico, e quello manuale, classico.
Ovviamente noi dovremo selezionare la modalità con il fuoco automatico, che è già impostata all’inizio del gioco, e incominciare a giocare!
Questa modalità di fuoco ci permette di sparare automaticamente quando abbiamo sotto mira un nemico, quindi se sentiamo gli spari provenire da sinistra, ci potremo girare verso quella direzione e farà tutto il telefono: appena avremo mirato il nemico incomincerà a sparare, e man mano che spariamo potremo individuare sempre meglio il nemico nello spazio.
Le uniche difficoltà possono essere le mappe, ma è risolvibile giocando sempre la stessa mappa, magari le prime volte con un vedente e cercare di impararsela a memoria.
Esistono mappe in ambienti aperti di guerra, in navi, in ville e tante altre.
Le armi ovviamente che vi consiglio sono quelle automatiche, come la mitraglietta, così avrete maggiori possibilità di sparare subito quando mirerete anche per pochi millisecondi un nemico, e quindi lo individuerete.
Call Of Beauty ha varie modalità di gioco, è realistico e in 3D


BRAWL STARS


Questo gioco della Supercell, creatore di titoli come Clash Of Clans o Clash Royale, non è difficilissimo da giocare per ragazzi ipovedenti; infatti questo titolo è caratterizzato da una grafica minimalista e non realistica; le mappe contrastano con i colori svariati dei combattenti, chiamati Brawler; ed è presente la mira automatica!
I comandi sono molto basici, un dito a sinistra per muovere il brawler, e un dito a destra che premerà quando deve sparare; se si farà solo un tap, il telefono rivolgerà l’arma contro il nemico più vicino, ma è comunque possibile direzionare lo sparo a nostra volontà…
Questo gioco presenta 6 diverse modalità di gioco: una in cui bisogna guadagnare delle gemme; la battaglia tutti contro tutti; la battaglia a squadre da due persone; una in cui bisogna lanciare la palla nella porta, una fusione tra calcio e rugby; una in cui bisogna combattere un boss, o altre cose di resistenza; e un ultima in cui bisogna fare più kill, o bisogna distruggere la base nemica…
Tutte queste modalità cambiano spesso: nelle prime quattro cambiano solo le mappe, mentre nelle restanti cambiano proprio le regole e la modalità di gioco.
Questo gioco è molto variegato e abbastanza equilibrato; ci sono molti punteggi, che ci porteranno diversi premi e altri traguardi…


CLASH ROYALE


Questo altro gioco, sempre della Supercell, non è recentissimo, ma comunque non perde il suo fascino…
È un gioco di carte; per capirci come i Pokemon.
Il gioco funziona così: durante la battaglia si avrà un mazzo di carte che abbiamo prescelto; quando lanceremo una di queste carte in campo, nascerà un personaggio che, asseconda delle proprie caratteristiche belliche, combatterà contro le altre truppe nemiche.
Per vincere la partita bisogna abbattere le torri dell’avversario.
I personaggi sono veramente tanti; possiamo trovare carte leggendarie, epiche, rare e comuni; ci sono diversi tipi di personaggi, come i tank, le truppe di terra, le truppe volanti; ci sono anche pozioni che donano euforia, o cure ai propri giocatori, o danni all’avversario…
Questo gioco è puramente di strategia; ci deve essere un criterio nel tirare le carte, e persino la posizione di esse nel campo può ribaltare l’esito di una battaglia; per questo un po’ di vista non guasta…
Io sono riuscito a giocarci con diversi stratagemmi, come lo zoom, o gli screenshot da ingrandire successivamente; inoltre ogni personaggio è caratterizzato da diversi effetti sonori, sia quando cammina che quando attacca.

Per concludere questo articolo vorrei parlare di un ultimo gioco, a cui io non sono mai riuscito a giocare: Fornite.
Esso è un fps in cui bisogna prevalentemente combattere contro i nemici che pullulano nell’isola, vostro campo da gioco.
Il problema per noi di questo gioco è che ci sono giocatori molto bravi, e che molte persone si nascondono, o si mimetizzano; con un cecchino i player possono prendervi da chilometri e chilometri… Inoltre la mappa è veramente grande, e i riflessi sono estremamente importanti.
Ho provato a fare una partita anche con un vedente, ma per me è comunque impossibile; comunque se qualcuno è riuscito a giocarci, sarebbe fantastico se svelasse, a me e a tutti gli altri, i suoi trucchi.

Se volete comunque provare un’esperienza online come i giochi sopracitati, ma accessibile totalmente per non vedenti, vi consiglio di provare OLTRE L’ECLISSE, un gioco PvP online creato da me!
Potete trovare tutte le info nel sito ufficiale.
vi saluto; devo andare a trivellare di colpi un nemico con una minigun!


Se vuoi provare per la prima volta un’esperienza online, ti consiglio di provare OLTRE L’ECLISSE, il primo videogioco accessibile a chi non vede e in multiplayer!
Alessio Antonucci, in arte iFralex

Nessun commento:

Posta un commento